Sei un nuovo utente....
Registrati per i nuovi servizi!

All times' favorites
Le ricette di Pierre
Il quaderno di casa Magnaghi-Zorzoli
Mailing list
Altri siti golosi
Té e dintorni
Vetrina
Biblioteca
Per una visione migliore del sito...
Per i professionisti...
Chi siamo?
I vitigni del Piemonte
The Best of Cucina.Ita & cooknet

Le ricette di Pierre

LAURINO alias LIQUORE DI LAURO CERASO

Provenienza: Roberto Piola
Data: 2/9/1996

La mia pro-prozia Teresita soleva preparare questo liquore; purtroppo ella è mancata senza lasciarmi la ricetta; dopo lustri, ho avuto modo di assaggiare a casa di una conoscente un liquore misterioso che aveva lo stesso gusto e, dopo molte insistenze e peripezie, ne ho recuperata la ricetta.

Far bollire 420 grammi di zucchero in 420 grammi d'acqua; quando è freddo, mescolare lo sciroppo con mezzo litro d'alcool e porre in esso a macerare 300 grammi di bacche di lauro ceraso, con i noccioli, in un vaso a chiusura ermetica. Agitare una volta al giorno per un mese, poi filtrare.

Mi dicono che si conserva benissimo. Io mi ricordo che le bacche, dopo essere state usate per il liquore, si mangiavano.

Nota (aggiunta 02.09.2000): con le dosi indicate viene un po' chiaro... quest'anno ho provato a farlo con 400 g di bacche invece di 300, ed è meglio.
Nota (aggiunta 19.11.2002): mi hanno fatto notare che il Lauro Ceraso viene anche impiegato negli sciroppi per la tosse.
Nota (aggiunta 19.11.2002): mi hanno fatto notare che i semi del lauro ceraso (Prunus Laurocerasus), parente stretto del ciliegio, possono essere tossici.. Si raccomanda (come con qualunque liquore) di non abusarne, e soprattutto di non mangiarne i semi.
Nota (aggiunta 06.01.2003): mia nonna mi ha detto che le zie, per rendere il liquore un po' piu' denso, ci schiacciavano dentro la polpa di qualche bacca.
Nota (aggiunta 17.11.2007): si puo' fare anche con le bacche dell'Alloro (Lauro), per evitare tossicità.

Torna al menu

Page by R.P.

Powered By Visiant Outsourcing

Locations of visitors to this page