Questo sito usa cookies. sto lavorando per ripulirlo ed adeguarlo alle direttive dello stato italiano. nel frattempo, se la cosa non vi va, potete o abbandonare la navigazione o disabilitare i cookies nel vostro browser. non capisco come mai lo stato obbliga tutti i webmaster a implementare una pagina per disabilitare i cookies quando tutti i browser piu' diffusi permettono gia' di disabilitarli lato client, ma non ci posso fare nulla.

 
Sei un nuovo utente....
Registrati per i nuovi servizi!

All times' favorites
Le ricette di Pierre
Il quaderno di casa Magnaghi-Zorzoli
Mailing list
Altri siti golosi
Té e dintorni
Vetrina
Biblioteca
Per una visione migliore del sito...
Per i professionisti...
Chi siamo?
I vitigni del Piemonte
The Best of Cucina.Ita & cooknet

Le ricette di Pierre

CASATIELLI

Provenienza: Angie
Data: 2/6/2003

Ieri mi sono cimentata, anzi diciamo venerdi' notte, + tutta la mattinata del sabato e dopo pranzo, coi casatielli. Ho fatto quello "dolce" che si usa fare in costiera sorrentina, la ricetta:

1 kgfarina
350 gburro
300g zucchero
12 uova
acqua di fiori d'arancio
1 pizzico sale
qualche cucchiaio latte
lievito madre o criscito

Dunque, per prima cosa ho impastato il criscito con 1 uovo e circa 100 gr di farina di forza, la manitoba, quella che chiamano farina americana. Passato il tempo, con l'aiuto delle "fruste" ho battuto le uova con lo zucchero, tre bustine di vanillina, la scorza di un limone grattuggiato, limoncello acqua di fior d'arancio ed un po' di amaretto di saronno, ho poi aggiunto uvetta, mandorle tritate e semi di anice, e naturalmente il criscito spezzettato all'interno. Ho unto due stampi con burrro e farina ed ho riempito a meta', poi li ho messi in luogo riparato coperti da un panno. Hanno impiegato tutta la notte la mattinata per sollevarsi ed infatti li ho cotti per circa 1 ora verso le 16 del pomeriggio. Sono venuti veramente buoni

Torna al menu

Page by R.P.

Powered By Visiant Outsourcing

Locations of visitors to this page