Questo sito usa cookies. sto lavorando per ripulirlo ed adeguarlo alle direttive dello stato italiano. nel frattempo, se la cosa non vi va, potete o abbandonare la navigazione o disabilitare i cookies nel vostro browser. non capisco come mai lo stato obbliga tutti i webmaster a implementare una pagina per disabilitare i cookies quando tutti i browser piu' diffusi permettono gia' di disabilitarli lato client, ma non ci posso fare nulla.

 
Sei un nuovo utente....
Registrati per i nuovi servizi!

All times' favorites
Le ricette di Pierre
Il quaderno di casa Magnaghi-Zorzoli
Mailing list
Altri siti golosi
Té e dintorni
Vetrina
Biblioteca
Per una visione migliore del sito...
Per i professionisti...
Chi siamo?
I vitigni del Piemonte
The Best of Cucina.Ita & cooknet

Le ricette di Pierre

MOU (CON SCORZA D'ARANCIA)

Provenienza: Luca Croci (FidoNet)
Data: 16/7/1993

Ciao gente... ieri ho provato per la prima volta a fare le caramelle mou. (almeno così diceva la ricetta, ma assomigliano molto più alle alpenliebe).

Vengono molto buone (più saporite delle mou o alpenliebe che siano). Ma la cosa che più mi è piaciuta è quando le ho colate sul tavolo di marmo... ho fatto una megacaramellona di 30 cm. di diametro... ehehehe.

Preparazione: circa mezz'ora.

Ingredienti:
250 g zucchero
250 cl panna fresca
1 bustina vanillina
la scorza finissima di un arancio
1 pizzico sale (immancabile)

Fate sciogliere lo zucchero in un pentolino di acciaio a fuoco basso, fino a che si caramella e diventa di un colore biondo scuro (a piacere) e schiumeggiante.

Togliete dal fuoco e aggiungete la panna e tutto il resto, rimestate bene e riportate sul fuoco moderato (attenti che ``esce" come se fosse latte). Fate cuocere fino a che il composto diventa omogeneo e abbastanza denso (praticamente deve evaporare la parte liquida della panna). Ci vorranno 20/25 minuti continuando a mescolare.

Fatto questo, togliete dal fuoco e versate il composto sul tavolo di marmo leggermente unto d'olio. Con un coltello sempre unto d'olio date alla ``colata" la forma che preferite e se volete, cominciate a dividerla in piccoli pezzi che una volta raffreddati saranno le vostre caramelle.

Conservatele in luogo fresco e asciutto.

Torna al menu

Page by R.P.

Powered By Visiant Outsourcing

Locations of visitors to this page