Questo sito usa cookies. sto lavorando per ripulirlo ed adeguarlo alle direttive dello stato italiano. nel frattempo, se la cosa non vi va, potete o abbandonare la navigazione o disabilitare i cookies nel vostro browser. non capisco come mai lo stato obbliga tutti i webmaster a implementare una pagina per disabilitare i cookies quando tutti i browser piu' diffusi permettono gia' di disabilitarli lato client, ma non ci posso fare nulla.

 
Sei un nuovo utente....
Registrati per i nuovi servizi!

All times' favorites
Le ricette di Pierre
Il quaderno di casa Magnaghi-Zorzoli
Mailing list
Altri siti golosi
Té e dintorni
Vetrina
Biblioteca
Per una visione migliore del sito...
Per i professionisti...
Chi siamo?
I vitigni del Piemonte
The Best of Cucina.Ita & cooknet

Le ricette di Pierre

BRASATO DEI GONZAGA

Provenienza: Daniela Ferlini (FidoNet)
Data: 14/11/1992

Da un libro di cucina del '600
Ingredienti:
dosi per 4:
900 g manzo
50 g burro
1 cipolla o un grosso scalogno
2 chiodi di garofano
cannella in polvere
1/2 bicchiere vino bianco secco
panna
sale
pepe

Mettere in una pentola la carne, il burro, la cipolla o lo scalogno affettato sottile, i chiodi di garofano e la cannella. Far rosolare a fuoco vivo, quindi bagnare con un filo di brodo (anche di dado) e lasciar cuocere coperto per circa un'ora. Bagnare col vino, spolverizzando col pepe. Quando sarà evaporato il vino, aggiungere la panna, aggiustare di sale ed ultimare la cottura a fuoco bassissimo. Passare il fondo di cottura al setaccio e versare sulla carne affettata. Accompagnare con purea di patate.

Nota di Roberto Piola, Natale 2003: il mio macellaio consiglia come taglio il Tenerone di Bue Piemontese (e concordo pienamente, dopo averlo assaggiato. Non ci sta male un peperoncino fresco messo ad insaporire nel burro e tolto quando si bagna la carne.

Torna al menu

Page by R.P.

Powered By Visiant Outsourcing

Locations of visitors to this page