Questo sito usa cookies. sto lavorando per ripulirlo ed adeguarlo alle direttive dello stato italiano. nel frattempo, se la cosa non vi va, potete o abbandonare la navigazione o disabilitare i cookies nel vostro browser. non capisco come mai lo stato obbliga tutti i webmaster a implementare una pagina per disabilitare i cookies quando tutti i browser piu' diffusi permettono gia' di disabilitarli lato client, ma non ci posso fare nulla.

 
Sei un nuovo utente....
Registrati per i nuovi servizi!

All times' favorites
Le ricette di Pierre
Il quaderno di casa Magnaghi-Zorzoli
Mailing list
Altri siti golosi
Té e dintorni
Vetrina
Biblioteca
Per una visione migliore del sito...
Per i professionisti...
Chi siamo?
I vitigni del Piemonte
The Best of Cucina.Ita & cooknet

Le ricette di Pierre

CONFIT D'OCA

Provenienza: Attilio Brun (MC-Link) e Marco Coppola (FidoNet
Data: 4/1/1994

confit_oca

Il confit d'oca è un modo (antico) di conservare l'oca in vasi, immersa nel suo grasso.

Eh si! Il congelatore è una bella invenzione, ma per fortuna che per qualche migliaio di anni non è esistito: infatti i salami, gli insaccati tutti, i sott'olio e sottaceti le carni e i pesci sotto sale ecc... non li avrebbero mai inventati!

Ingredienti:
1 oca
1 cipolla
qualche foglia alloro
qualche chiodo di garofano
sale

Spellare l'oca e separarne il grasso: mettere il grasso e la pelle (tutto tagliato a pezzettini) dentro una pentola alta con la cipolla trafitta dai chiodi di garofano, l'alloro e un po' di sale. Mettere a fuoco moooolto basso finché il grasso si liquefà (3--4 ore !!).

Nel frattempo disossare l'oca e farne delle piccole bistecchine e cucinarle in una pentola antiaderente come si fa con le bistecche con un po' di sale senza grassi.

Prendere poi dei vasi di vetro e metterci le bistecchine ed il grasso liquido.

Di solito si fa a novembre e sono buone da mangiare per tutto l'inverno !

A proposito nella pentola del grasso restano le cicciole che si strizzano con lo schiacciapatate e sono buone subito!

Un tempo erano cibo prelibato destinato ai bambini, si accompagnano con la polentina calda....

Le cicciole (o sfrizzoli in altri dialetti) sono anche ottime impastate con pasta di pane e cotte al forno.

Il {em confit d'oie} alla francese ---del sud-est in particolare--- si fa più spesso disossando l'oca, cuocendone i quarti nel suo grasso e poi mettendoli in barattoli sotto il grasso in questione. Va detto che si prepara normalmente con l'oca ingrassata per fare il foie gras...

E` altamente opportuno provvedere alla sterilizzazione dei barattoli.

Il confit si fa anche con altre carni: anatra, arrosto di maiale, collo d'oca farcito....

Per consumarlo: il classico cassoulet, con i fagioli (non proprio dietetico, ma TANTO buono), oppure con i crauti, o anche semplicemente (ma divinamente) liberato dal grasso, scaldato in padella e accompagnato con patate ``sarladaises" (v. ricetta N.~[vedi]).

Torna al menu

Page by R.P.

Powered By Visiant Outsourcing

Locations of visitors to this page